Dicembre, un mese impegnativo per le guardie giurate del Gesecedi

16
Abbiamo provveduto a far portare via una montagna di scatoloni di cartone vuoti, sotto l’isola A1 che
rischiava di prendere fuoco causando un pericoloso incendio”.
Ancora una volta, quindi, la presenza del corpo di guardie giurate del consorzio GE.SE.CE.DI.
si è dimostrato fondamentale per assicurare ordine e sicurezza al Centro direzionale.
Il suo prezioso lavoro di squadra è riuscito a risolvere e a tenere a bada diverse situazioni
di emergenza verifica tesi in questo ultimo
mese, piuttosto movimentato.
Di seguito, nei dettagli, gli interventi effettuati nel mese di dicembre e ai primi di gennaio.
Soccorso prestato ad inquilino di Torre Giuseppina
ll 10 dicembre scorso alle 00.40
circa, alla torre abitativa Giuseppina, un inquilino ha contattato la
Centrale Operativa per chiedere soccorso per il marito malato che non riusciva a deambulare. Le guardie giurate si sono recate presso l’appartamento per fornire l’aiuto necessario, ricevendone grandi ringraziamenti.
Il 15 dicembre scorso alle 10.00 circa, gli addetti del consorzio GE.CE.SE.DI.
in collaborazione con l’Asia, hanno provveduto a liberare l’area sotto l’edificio dell’Enel all’isola A1, da un cumulo
di cartoni vuoti e altro materiale accumulato da un senzatetto che in passato viveva li.(foto in pagina)
Il senzatetto più volte era stato avvicinato dalle guardie giurate che cercavano di aiutarlo e di convincerlo a trasferirsi in un’ adeguata struttura assistenziale ma senza risultati perché il clochard non voleva saperne.
Essendosi poi in seguito spostato di sua volontà, rimanevano però accumulati
questi cartoni che oltre a render ela zona non igienica, erano anche a rischio incendio soprattutto
in vista dei fuochi di fine anno.
Pertanto è subentrata l’opera di rimozione e pulizia effettuata.
Soccorso a ragazzo colto da malore Il 15 dicembre scorso alle 21.00 circa,
in Centrale Operativa è arrivata una telefonata per segnalare il malore di un
giovane all’isola B3. Sul posto le guardie hanno constatato che il ragazzo, un
quindicenne, era in condizioni critiche per abuso di alcolici. È stato dunque
chiamato il 118 che ha trasportato il ragazzo in ospedale per le cure necessarie ed è stata avvisata la madre.
Ausilio volontari Caritas Il 18 dicembre, alle 23.20, un auto
con a bordo volontari della Caritas è giunta a piazza Salerno per soccorrere i senzatetto e hanno
chiesto alle guardie giurate di es sere accompagnati per individuare chi avesse bisogno di essere
trasferito in adeguate strutture. I senza fissa dimora dopo il rifiuto di seguirli, hanno però accettato
coperte e cibo.
Incendio materiale di risulta all’isola F2
Il 27 dicembre alle 19.00 circa all’edificio F2, le guardie giurate, sono intervenute per spegnere
un piccolo incendio sviluppatosi nel cantiere all’isola F2. Con due estintori hanno spento del materiale di risulta che aveva preso fuoco ad opera di ignoti.
Intervento al parcheggio L1
Il 27 dicembre, alle ore 21.30 circa, le guardie in servizio sono
state contattate da un utente che ha segnalato la presenza di due
persone che nel parcheggio L1 stavano facendo atti osceni. I due
sono stati invitati ad allontanarsi.
Sventato un tentativo di furto in appartamento
Il 29 dicembre scorso alle ore 5.20 circa, la Centrale Operativa ha ricevuto
una richiesta di aiuto da parte di un residente della torre Giulia perché un uomo
tentava di forzare la sua porta di ingresso per entrare a rubare. Giunti sul posto
le guardie hanno bloccato un uomo di
colore che dava spallate alla porta e lasciava cadere un cacciavite. Fermato
l’uomo, è stato subito richiesto l’intervento della Polizia di Stato e mentre si
aspettava il suo arrivo, il delinquente ha sferrato un calcio ad una delle guardie
ferendolo. È stato necessario chiamare dunque anche il 118. L’inquilino ha ringraziato ed elogiato le
guardie giurate anche pubblicamente su Facebook per il loro tempestivo ed
efficace intervento.
Porta aperta al bar dell’isola B3
Il 29 dicembre, alle ore23.40 all’isola B3, le guardie giurate in servizio hanno
notato la porta spalancata di un bar, la porta non mostrava segni di scassina tura ma aveva la serratura con il piolo delle mandate fuori, quindi la porta era
chiusa ed era stata aperta, probabilmente con una spallata da ladri fuggiti alla vista della volante di ronda, prima
di poter compiere il furto. Rintracciata la proprietaria che era fuori Napoli, ha confermato che la porta era stata chiusa e sul posto giungeva il fratello che constatava che niente mancava all’interno e ringraziava molto le guardie per il furto sventato.
Vetri rotti all’isola C2
Il 1 gennaio scorso, alle 23.45 le guardie giurate in servizio al Cdn, hanno rilevato la presenza di vetri rotti all’edificio C2 e ne hanno dato pronta segnalazione.
Controsoffittaturacaduta all’isola E4
Il 1 gennaio, alle 3.15 le guardie di ronda all’isolaE4, hanno notato che sotto il porticato era caduta la controsoffittatura di alluminio. Hanno provveduto quindi ad avvertire il 115 per l’intervento necessario.
Piante in fiamme in via Taddeo da Sessa
Il 1 gennaio scorso alle 00.15 è giunta in Centrale una telefonata di un residente che ha segnalato alcune piante in fiamme in via Taddeo da Sessa. In attesa dei Vigili del Fuoco subito allertati, le guardie si sono recate sul posto e con tre estintori hanno cercato di spegnare l’incendio.
Allarme scattato in tabaccheria all’ isola B3
Il 1 gennaio alle ore 1.20 è scattato l’allarme telefonico della tabaccheria all’isola B3, le guardie giurate si sono recate sul posto constatando che l’allarme era scattato a causa dei fuochi d’artificio esplosi per il Capodanno e hanno informato il proprietario dell’esercizio.
Dicembre, un mese impegnativo per le guardie giurate del Gesecedi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.