GE.SE.CE.DI. informa

26

“Come leggiamo dai giornali ogni giorno – dichiara Gennaro Vallefuoco, responsabile sicurezza della Centrale Operativa della Gesecedi – la situazione delinquenziale nel Vasto è davvero allarmante ed essendo una
zona che confina con il Centro ci crea preoccupazione. Nonostante ciò, ci tengo a ribadire che il servizio di sicurezza che svolgiamo qui 24 ore su 24, ha messo finora al riparo la City che come una sorta di terra di frontiera, riesce a rimanere fuori dalla possibile contaminazione con quella pericolosa realtà”.

Il corpo di guardie giurate si è dato anche molto da fare per contribuire alla messa in sicurezza delle aree del Centro, dove a causa delle eccezionali condizioni climatiche avverse dovute al forte vento che ha colpito la città a fine ottobre scorso, si sono verificate rotture di vetrate, cadute di intonaci e parti di parapetti, lamiere volate
via ecc… Ancora una volta quindi hanno dimostrato di essere sempre presenti e in prima linea per dare una mano a salvaguardare la sicurezza della Cittadella.

Gli interventi effettuati nel mese di ottobre:

Allontanamento prostituta
Il 6 ottobre scorso alle 19.00, all’isola A5, dietro segnalazione
un utente che ha chiamato in Centrale, è stata allontanata una prostituta con un cliente che si erano
appartati nei pressi della zona residenziale.

Minacce ad avventori di un bar
Il 9 ottobre scorso alle 13.50, le guardie giurate in servizio allertate dalla Centrale Operativa, si sono recate all’isola E7 dove alcuni avventori di un bar erano infastiditi e minacciati da un medicante che pretendeva soldi con modi aggressivi e minacce verbali. Alla vista delle guardie ha tirato fuori dalla manica del giubbotto anche la lama di un taglierino. Prontamente immobilizzato dalle guardie giurate, l’uomo è stato poi consegnato ai Carabinieri, intervenuti sul posto dopo la chiamata della Centrale Operativa.

Controllo persona sospetta Tra gli edifici B7 e B8 a quota veicolare 
il 10 ottobre scorso le guardie giurate di ronda hanno notato un uomo di colore che con fare sospetto si aggirava in zona. Dal controllo dei documenti è risultato che c’erano delle restrizioni alla sua persona per cui sono stati chiamati i Carabinieri ai quali è stato consegnato. Dopo accurati accertamenti è stato emesso nei suoi
confronti un provvedimento di espulsione.

Fermo e consegna di un ricercato
Il 21 ottobre scorso alle 20.15, durante il giro di ronda le guardie giurate hanno individuato, sotto i porticati dell’isola A3, un pericoloso malvivente segnalato dalle Forze dell’Ordine. L’uomo è stato fermato e consegnato ad una pattuglia di Carabinieri di passaggio, dopo aver allertato anche il 113.

Soccorso prestato a senza fissa dimora
Il 27 ottobre scorso, alle 9.30 circa, le guardie giurate hanno avvicinato una donna senza fissa dimora che mostra segni di instabilità mentale, rifiuta cibo, spesso gira per il Centro scalza e in condizioni igieniche trascurate. Dorme spesso in luoghi pericolosi o tra la spazzatura. Di conseguenza la Centrale Operativa
ha segnalato lo stato della donna in prima istanza alla Polizia, poi al 118, al servizio di Unità mobile di soccorso in strada, ai volontari del soccorso CRI e infine alla Comunità di S. Egidio che ha assicurato un intervento
con lo scopo di convincere la donna al ricovero presso la struttura di Madre Teresa. Nel frattempo la donna permane in condizioni precarie nella City.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.