GE.SE.CE.DI. Informa

9

Segnalazione per lodevole comportamento

“Il nostro valido operato – spiega Gennaro Vallefuoco, responsabile Sicurezza Gesecedi – che viene svolto anche in collaborazione costante con le Forze dell’Ordine, di recente è stato confermato dalla segnalazione per lodevole comportamento da parte del Commissariato Vasto- Arenaccia. È stato richiesto, infatti, alla Prefettura, il conferimento di adeguato riconoscimento, ad una delle guardie giurate del Gesecedi che grazie al suo impegno e alla sua determinazione è riuscito ad individuare e a far arrestare tre minori ritenuti pericolosi, in quanto da diversi mesi, aggredivano e rapinavano gli utenti del Centro, senza essere presi per la loro scaltrezza. Ancora una volta, quindi ci viene riconosciuto il nostro apporto nel garantire sicurezza e tranquillità al Centro”. I tre minori individuati e fermati grazie all’aiuto della guardia giurata, sono stati riconosciuti dalle vittime e denunciati per rapina aggravata in concorso.

Aggressione e rapina ai danni di un residente

Il 2 marzo scorso, alle 23 :47 circa, la guardia giurata in servizio di ronda al Cdn ha notato due individui che discutevano animatamente, poi uno dei due infilava le mani nelle tasche dell’altro e si dava poi alla fuga. Rincorso e fermato dall’altro uomo, venivano alle mani. È stata quindi allertata la pattuglia di ronda che è giunta sul posto fermando e calmando i due giovani. L’aggredito, residente a torre Giulia riferiva di essere stato derubato di 50 euro dall’altro. A questo punto la Centrale Operativa ha richiesto l’intervento dei Carabinieri al 112 che giunti subito sul posto, hanno trovato l’aggressore in possesso di un coltellino e della banconota trafugata. L’uomo, identificato e con precedenti penali è stato arrestato e portato in carcere.

Richiesta di intervento

per rapina

Il 4 marzo scorso, alle 19:50, in Centrale Operativa è giunta una telefonata dal consigliere municipale Alessandro Gallo, che comunicava che una decina di minuti prima una persona era stata rapinata del proprio cellullare da due ragazzini di circa sedici anni. Le pattuglie hanno cercato di rintracciare i ragazzi, è giunta anche una volante della Polizia ma senza trovare traccia dei ragazzi segnalati. 

Furto auto e ritrovamento

della stessa

Il 5 marzo scorso, alle 22:10, in Centrale Operativa è arrivata la telefonata del titolare del B&B all’isola A7 che riferiva che due persone si aggiravano con fare sospetto intornio alla sua auto parcheggiata in via Taddeo da Sessa nei pressi dell’A7. I malviventi nel frattempo riuscivano ad impossessarsi dell’auto. Giunta sul posto la pattuglia non ha trovato l’auto, informata dal proprietario che era stato inserito il dispositivo antirapina,  facendo un giro di perlustrazione in tutte le aree del Centro è stata ritrovata l’auto abbandonata a quota veicolare. Informati i Carabinieri, questi spiegavano che visto che l’auto era stata subito recuperata, il proprietario poteva riprenderne possesso senza il loro intervento, per poi sporgere denuncia di tentativo furto contro ignoti. Il proprietario dell’auto ha ringraziato le guardie per il tempestivo intervento. Presso la Centrale sono conservate le immagini utili per indagini successive delle Forze dell’Ordine.

Collaborazione con la Polizia Vasto-Arenaccia

Nell’ambito delle iniziative volte a stimolare lo spirito di collaborazione con le Forze dell’Ordine al fine di rendere più tempestivo ed efficace il loro intervento, dal momento che nel periodo di Carnevale si erano verificati diversi episodi di sottrazione di effetti personali ad opera di giovani, le guardie giurate hanno intensificato i controlli nelle aree delle isole A e B. Il 7 marzo scorso, alle 19:15 circa, le telecamere di videosorveglianza della Centrale operativa, hanno permesso di individuare i malfattori, tre giovani in prossimità di piazza Salerno. Pertanto, veniva avvisato immediatamente l’ispettore del locale commissariato, titolare delle indagini che subito raggiungeva le guardie e dopo un breve inseguimento i tre venivano fermati e poi riconosciuti anche dalle vittime.

Bar con porte aperte all’isola B3

Il 12 marzo scorso alle 2:45 circa, le guardie giurate in servizio al Cdn, hanno notato le porte spalancate del bar all’isola B3. Hanno avvisato il proprietario e hanno piantonato l’ingresso del bar fino al suo arrivo. Arrivava sul posto anche la volante della Polizia e si constatava che nel bar era tutto in ordine e non mancava nulla e anche che nella cassa vi era denaro contante. Si concludeva quindi che le porte non erano state chiuse correttamente e si erano spalancate a causa del forte vento.

Intervento all’edifico G8 per persona sospetta

Il 12 marzo scorso, alle 15:25 circa, il portiere dell’edificio G8, segnalava alla Centrale Operativa la presenza di una persona sospetta all’interno dello stabile. Giunti in forze presso l’edificio sono state bloccate tutte le uscita anche quella di emergenza e sono stati effettuati controlli a tutti i piani ma senza trovare il sospettato che evidentemente è riuscito ad allontanarsi prima dell’arrivo delle guardie giurate.

Finestrone aperto nel negozio di parrucchiere all’isola A7

Il 13 marzo scorso, alle 1:05, durante il consueto giro di ronda, le guardie giurate in servizio di ronda al Cdn, hanno notato il finestrone aperto del negozio di parrucchiere all’isola A7, dopo aver tentato di avvisare il titolare dell’esercizio che però risultava irraggiungibile, hanno intensificato i controlli in zona per evitare possibili intrusioni nel negozio.

Segnalazione ai Carabinieri di persone sospette a bordo di motoveicolo

Il 14 marzo scorso, alle 12:45 circa, le guardie giurate in servizio hanno notato un motomezzo con due persone a bordo nei pressi dell’ingresso del garage delle isole  C ed E, hanno quindi segnalato la loro presenza ai Carabinieri di zona che poco dopo hanno fermato il motomezzo che è risultato sotto sequestro e privo di assicurazione, per cui le due perone a bordo sono state condotte in caserma per i dovuti accertamenti.

Richiesta di collaborazione per votazioni in occasione delle elezioni presidenziali presso Consolato generale di Ucraina a Napoli

Il Consolato generale di Ucraina a Napoli, con sede al Cdn all’isola B3, informa che il 21 aprile dalle 8:00 alle 20:00 si svolgeranno le votazioni nell’ambito delle elezioni presidenziali. Dal momento che il numero dei votanti viene stimato in due-tre mila persone, si richiede anche l’intervento e la collaborazione delle guardie giurate della Centrale Operativa del consorzio Gesecedi, come avvenuto già in passato, per garantire la sicurezza nello svolgimento delle votazioni. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.