Il nostro Rinascimento

I pareri sul museo all’aperto al Cdn espressi da chi vive o lavora nella City

12

Vivere ha raccolto alcuni pareri tra residenti e  commercianti della City per capire quanto sia gradita l’idea che al Cdn si realizzi un grande museo di arte contemporanea all’aperto.“Questo museo – spiega Melissa Scognamiglio, residente al Centro – può essere la nostra possibilità di riscatto, va appoggiata sperando che porti pure a risolvere anche altri problemi come la cura maggiore del verde, la manutenzione, la sistemazione della pavimentazione e altre questioni simili che da tempo noi residenti denunciamo”. Come la signora Scognamiglio la pensano anche altri condomini tra cui: Nicola di Giulio Cesare, Alessandro Ubaldo, Gennaro Costabile, Carmela Scognamiglio, Giovanni Morazio, residenti delle torri abitative Alessandro, Giuseppina e Luisa.Tra i commercianti storici del Cdn, abbiamo interpellato Rosaria Cristino titolare della cartoleria Fotocopiando che commenta così la notizia: “si stanno finalmente accorgendo delle possibilità che offre il Cdn. Iniziative come questa del museo a cielo aperto, potrebbero risvegliare anche il commercio e man mano portare anche ad una maggiore manutenzione della City, che ne guadagnerebbe un vantaggio estetico, per combattere il degrado che c’è ora. Il museo può essere la spinta che ci voleva affinché il Centro diventi più curato e illuminato perché se sarà più frequentato da turisti e scolaresche in visita, dovrà necessariamente migliorare anche la sua immagine. Spero, quindi, che il Comune comprenda che questa grande piazza pedonale ben si presta anche per tanti altri eventi”. E Salvatore Casolla, titolare del bar Core e Cafè e membro del comitato operativo del Comitato Civico Cdn dichiara: “l’iniziativa a mio parere, rappresenta un validissimo volano di rinascita, per avviare anche altri lavori di riqualificazione quali il ripristino della pavimentazione originaria, la pulizia delle caditoie per evitare allagamenti, un’illuminazione maggiore e così via perché se la City ospiterà delle opere d’arte, il contesto circostante deve essere adeguato. È senz’altro una grande opportunità  perché ci saranno in questo modo, i riflettori accesi sul Centro e questo smuoverà anche la situazione generale”. Anche Alfredo, portiere all’isola G6, concorda nel vedere in questo progetto una grande occasione per la City. “Tutto ciò che può valorizzare e abbellire il Centro è ben accetto – dichiara – chi come me e i condomini con i quali mi confronto ogni giorno, vivono il Cdn, non possono che salutare con entusiasmo e speranza queste iniziative. Abbiamo bisogno proprio di attenzione per poter risolvere anche le tante problematiche del Centro e questo progetto può senz’altro aiutare in questo senso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.