Il nuovo giorno del Centro Direzionale si vede da “il Mattino”

3

La targa in ricordo del giornalista, vittima della criminalità organizzata nel 1985 , è stata “scoperta” alla presenza dell’onorevole Paolo Siani, fratello di Giancarlo, del presidente della Camera, On. Roberto Fico, del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e del presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio.

Tra i vari interventi finalizzati soprattutto a ricordare simbolicamente il ruolo che Siani ha avuto con il suo lavoro per la lotta contro le mafie, spicca proprio una affermazione del direttore Monga il quale ha decisamente sottolineato che: «Il Mattino resterà sempre un presidio di legalità»! Ecco, è proprio partendo da questa frase che noi di “Vivere” auspichiamo che tali parole diventino un baluardo della legalità e della vivibilità della nostra “City” la quale, per la sua intrinseca natura, dovrebbe rappresentare il motore produttivo della principale città del sud Italia; tra l’altro, proprio riguardo a questi argomenti, il direttore Monga si è dimostrato molto sensibile e propositivo anche in funzione del fatto che un giornale prestigioso come il suo non può non circondarsi di un contesto ambientale altrettanto degno di tanto blasone e qualità.

Tutto il “Centro Direzionale”, quindi, si aspetta un grosso, ma soprattutto concreto contributo, dalla presenza di
questo importante pezzo di storia della comunicazione campana e a tale proposito lo staff di “Vivere” è pronto a farsene portavoce e rappresentante in prima linea con idee e supporto ad ogni livello. Buon lavoro direttore e
benvenuto a “il Mattino”.

Francesco Lupini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.