Un tavolo operativo al servizio della City

La proposta di un gruppo di consiglieri comunali, tra cui Mimmo Palmieri, per rilanciare la Cittadella

7

Il raddoppio del Centro direzionale che non si è mai realizzato, le potenzialità enormi del Cdn che però dato il contesto in cui si trova non crea attrattività per la residenzialità e i servizi, la gestione del Centro all’indomani del passaggio al Comune delle aree pubbliche che evidenzia criticità a livello di manutenzione, parcheggi e servizi, raccolta dei rifiuti e igiene, vigilanza e sicurezza urbana. Per affrontare in maniera più concreta tutte queste problematiche, in consiglio comunale è stato votato all’unanimità  un ordine del giorno, in cui è stata chiesta la costituzione di un tavolo congiunto, per immaginare iniziative a rilancio del ruolo del Centro direzionale nella nostra città. (vedi documento integrale pubblicato in pagina)

“Un tavolo operativo – spiega il consigliere Mimmo Palmieri che figura tra i proponenti – con l’obiettivo di fungere da stimolo per ipotizzare progetti che facciano del Cdn, non solo un luogo d’affari, ma anche un luogo ricreativo, rilanciando l’idea che possa ospitare la movida serale napoletana, meglio di altre aree della città come Chiaia, dove i disordini e gli atti delinquenziali, in un’ area così sovraffollata, si susseguono di continuo, mentre negli ampi spazi pedonali del Centro e con la facilità di parcheggio che c’è al Cdn, tanti problemi si eviterebbero”.

Che cosa ha in mente più precisamente?

“Penso ad iniziative per aggregare commercianti ed esercenti del Cdn, per proporre loro agevolazioni e risparmi che possano invogliarli a tenere aperta l’attività anche  la sera, fino a tardi. Immagino, ad esempio, la possibilità di alleggerire il carico fiscale, in cambio di un impegno e di uno sforzo a tenere aperti fino  a tardi i locali”.

In quest’ottica, il Museo di arte contemporanea al Cdn proposto da Vivere e che sarà realizzato dall’assessorato alla Cultura di Nino Daniele,  può contribuire alla vostra azione politica di sviluppo per la City?

“ Assolutamente si, così come immagino che possano far parte di questo tavolo operativo i rappresentanti di Vivere così come quelli del Comitato Civico Cdn e gli altri soggetti che abbiano a cuore le sorti del Cdn e che si impegnino per riqualificarlo e renderlo più vivibile”.

ordine del giorno centro direzionale

Paola Magliocchetti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.